Knowledge base KB0096

È possibile passare a un tipo di grafico diverso?

Per molti tipi di grafico sono disponibili caratteristiche di conversione integrate:

  • Eseguire la conversione tra grafici con segmenti impilati e raggruppati, grafici a linee e grafici ad area selezionando il grafico e scegliendone il tipo dalla barra degli strumenti mobile. Per i dettagli, fare riferimento a Tipo di grafico nel Manuale dell’utente.
  • Per ogni singola serie, decidere se si desidera mostrare un segmento della colonna o una linea selezionando la serie e scegliendo il tipo dalla barra degli strumenti mobile. Per i dettagli, fare riferimento a Grafico combinato nel Manuale dell’utente.
  • Passare da un istogramma (compresi i grafici a cascata e i grafici Mekko) a un grafico a barre e viceversa trascinando semplicemente il punto di manipolazione di rotazione del grafico. Per i dettagli, fare riferimento a Rotazione e capovolgimento di elementi nel Manuale dell’utente. Tutte le tabelle rimangono orizzontali e il layout del grafico viene ricalcolato in modo da includere tutti gli elementi.
  • Alternare la rappresentazione dell'asse dei valori tra assoluta e percentuale. I risultati dipendono dal tipo di grafico. Per i dettagli, fare riferimento a Regolazione del tipo di asse dei valori nel Manuale dell’utente.
  • Per convertire un grafico a dispersione in un grafico a bolle (e viceversa), aggiungere o rimuovere semplicemente i valori nella colonna "Dimensione" del foglio dati. Per i dettagli, fare riferimento a Grafico a dispersione e grafico a bolle nel Manuale dell’utente.

Per passare da un tipo di grafico all'altro, si consiglia di creare il nuovo grafico accanto a quello esistente e copiare e incollare i dati dal vecchio foglio dati a quello nuovo. Talvolta occorre reinterpretare i dati. Ad esempio, nel grafico a bolle ogni punto dati presenta tre dimensioni (x, y e dimensione), mentre nell'istogramma ogni punto dati presenta una sola dimensione (y).

Per sperimentare altri modi per visualizzare gli stessi dati, si consiglia di utilizzare un collegamento dati Excel (vedere Collegamenti dati di Excel). È possibile creare tutti i grafici che si desidera collegandoli tutti allo stesso intervallo dati Excel. In questo modo, quando i dati vengono modificati, tutti i grafici collegati potranno venire aggiornati in modo da riflettere la modifica e facilitando così il confronto dei risultati.

Condividi